Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2013

Obliqua

io tendo a fare un po’ il gioco di pollyanna, o più prosaicamente cerco di farmi andare bene quello che ho. Anelo alla tranquillità, quindi diciamo che preferisco un compromesso ad uno scontro. E non è perchè non ami perdere. Certo, a nessuno piace, ma io non sono neanche molto amante della vittoria in quanto necessariamente è la sconfitta per qualcun altro. Oddio, detta così mi faccio schifo da sola. Ma vabbè, il punto è un altro. C’è invece chi, qualsiasi cosa succeda, è insoddisfatto di quello che ha. Sempre. E questo da una parte spinge ad un continuo miglioramento, dall’altra costringe ad un infelicità senza possibilità di redenzione. E allora mi domando se sbaglio io, che cerco di farmi andare bene quello che ho e forse manco di ambizione.

E ho avuto una specie di sferzata, come una persona che mi avesse preso forte per le spalle e mi avesse scossa gridandomi “SVEGLIAAAAAA” nelle orecchie. E mi sono svegliata. Mi sono svegliata, o forse ho semplicemente fatto un altro passo verso la liberazione dalla condizione di solo-mamma. Ho ricominciato a pensare a me, ho ricominciato ad avere fame di nuove conoscenze.
E’ una bella sensazione, mi fa sentire realizzata. Mi rendo conto che la maggiorparte delle cose che mi frullano per la testa rimarranno solo lì, non avrò mai il tempo di metterle in pratica, ma per ora mi basta sognare, sperare, analizzare, PENSARE.
Da qualche giorno c’è una frase che mi gira continuamente in testa. life is just a candle and the dream must give it flame.
Adolescenziale, certo. Da quant’è che non citavo una canzone? Però quello è, serve uno scopo. Piccolo, grande, serio, ridicolo. Serve sempre qualcosa per sorridere mentre guardi avanti.

Annunci

Read Full Post »